fbpx

Oggi vi voglio parlare della fotografia Newborn che piace a me, quella naturale e non posata

Mi ci è voluto un po’ di tempo per capire cosa mi piaceva e cosa non mi piaceva nella fotografia Newborn: inizialmente ho cercato di replicare quello che vedevo fare da altre fotografe Newborn, ma c’era sempre qualcosa che non mi convinceva. 

Poi qualcuno mi ha acceso una lampadina! 

Qualche anno fa’ ho fatto psicoterapia e un giorno la mio psicoterapeuta mi ha chiesto in chi mi identificassi quando fotografavo le mie famiglie.
Ho pensato immediatamente che volesse arrivare a farmi dire che mi identificavo nella mamma (molti pensano che il fatto di non avere avuto figli per me sia stato un problema, ma in realtà non lo è mai stato).
Le dissi subito che non mi identificavo in nessuno: né nella mamma, né tantomeno nel papà.
Lei sorrise e mi disse “È vero, perchè lei si identifica nel bambino”.

Può sembrare una cosa molto banale, ma io davvero non ci avevo mai pensato! 

Da quel momento ho iniziato a vedere tanti aspetti del mio lavoro in modo diverso e anche a capire tante cose a cui prima non davo un significato. 

Dopo questa “illuminazione” ho cercato di impostare la mia fotografia Newborn chiedendomi 

Che tipo di fotografie vorrei avere io adesso, di me da piccola, a pochi giorni di vita? 

Sono arrivata a queste conclusioni. 


Le cose che VORREI avere nelle mie fotografie da neonata.

Ci sono alcune cose sicuramente vorrei avere

  • vorrei avere tantissime immagini in braccio a mamma e papà, o comunque foto in cui mi coccolano! 
  • vorrei avere alcune immagini con gli occhi aperti, non solo mentre dormo
  • vorrei avere qualche immagine con quelle smorfie meravigliose che i neonati fanno, magari anche quando strillavo o piangevo disperata 
  • vorrei avere almeno una foto in cui sbadiglio
  • vorrei avere qualche immagine di gesti teneri da parte di mamma e papà
  • vorrei avere qualche foto delle manine e dei piedini, ma non foto macro… 
  • vorrei avere qualche foto con i miei vestitini, con quella tutina che mi hanno regalato o che mamma e papà hanno comprato per me 
  • vorrei avere qualche foto ambientata, nella casa in cui vivevo appena nata, qualche immagine che mi faccia respirare ancora l’odore di quella casa 

Le cose che NON VORREI avere nelle mie fotografie da neonata.

Allo stesso tempo ci sono cose che sono sicura non mi piacerebbe vedere in quelle foto:

  • non vorrei foto in cui sono completamente nuda, con il sedere per aria 
  • non vorrei foto in cui qualcuno mi ha agghindato come fossi un bambolotto, mettendomi strane cose in testa, infilata in improbabili scatole in legno o secchi e cose simili
  • non vorrei foto con “scenografie” costruite
  • non vorrei essere avvolta in strati di fasce fino a farmi sembrare una patata con la testa 
  • non vorrei avere foto in pose assolutamente innaturali, che mai avrei potuto assumere spontaneamente nei miei primi giorni di vita

Da queste considerazioni è nata la fotografia Newborn che propongo ai miei clienti: un tipo di fotografia naturale, non posata o, quantomeno, con pose non forzate.

Cerco di proporre sempre foto molto naturali, anche nella scelta dei colori.
Le pose non sono mai forzate o innaturali.
Utilizzo le fasce, soprattutto perché ai neonati piace e si tranquillizzano molto quando si sentono avvolti, ma mi piace molto anche fare foto con il body con cui arrivano in studio o con vestitini che posso avere a disposizione per loro. 

Date un’occhiata alle immagini che vedete qui sotto e, se è questo il tipo di fotografia che state cercando, scrivetemi o chiamatemi per saperne di più (info@robertagiustiphoto.com – 349 5396058). 

Se stai cercando una fotografa per il tuo servizio Maternità e il mio stile risponde ai tuoi gusti SCRIVIMI: ti darò volentieri tutte le informazioni!